Crea sito

La vignarola – quanto è buona (e bella!)

Durante il pic nic del 25 uno dei piatti più acclamati è stata la vignarola: “Buona!” – “Ma cosa è, non la conoscevo” – “Poi mi passi la ricetta”.

La vignarola deve il suo nome perché fra gli ingredienti contempla anche delle verdure che erano piantate fra i filari di vigna per rendere il terreno più ricco e, più in generale, alle verdure che si portavano a casa dopo una giornata di fatica nei campi.

Per vigna spesso si indicava genericamente i propri terreni, gli orti, fra cui anche i filari di vigneto.

In parole semplici la vignarola è una “spadellata” di verdure fresche di stagione spesso vestita con del grasso di maiale, per esempio dei “ciccioli”, e talvolta anche con dei pezzi di pecorino.

La forza evocativa e gustativa di questo piatto sono le verdure insaporite, profumate e croccanti, fra cui i baccelli, i carciofi, i piselli, le cipolle, le zucchine e un po’ di mentuccia.

Buon appetito!